Cercando pace. La questione afghana con gli occhi di chi fugge

Quest’estate abbiamo assistito alla fine di una condizione di relativa stabilità in Afghanistan, data anche dalla presenza delle missioni militari internazionali, e al ritorno al potere dei talebani. La situazione di donne e uomini afghani di nuovo “catapultati” in un regime dittatoriale pari a quello che reggeva il Paese vent’anni fa rischia però di essere ben presto dimenticata. Per far sì che questo non accada, nell’ambito dell’iniziativa “Kabul – Padova. Percorso ad ostacoli verso la pace” finanziata dal Comune di Padova e promossa da Popoli Insieme ed Emergency Padova, si terrà una tavola rotonda a più voci per guardare alla crisi afghana con gli occhi di chi fugge.

Sarà con noi Alidad Shiri, arrivato in Italia nel 2005 a soli 14 anni e fuggito solo dall’Afghanistan quando ne aveva appena dieci  Oggi è dottore, scrittore e autore del libro “Via dalla pazza guerra” (Harper Collins, 2021).

Ascolteremo la testimonianza di Lorena Fornasir e Gian Andrea Franchi dell’Associazione Linea d’Ombra che, a Trieste, si occupano di accogliere e curare le persone sopravvissute alla violenza della rotta balcanica. Da anni accompagnano anche molti rifugiati afghani e conoscono la loro condizione, ben precedente all’attuale crisi.

Attraverso gli occhi di Ali, rifugiato afghano arrivato pochi mesi fa a Padova con i corridoi aerei e accolto da Popoli Insieme, proveremo a capire più da vicino che cosa è accaduto quest’estate e cosa si prova a dover abbandonare il proprio Paese dal giorno alla notte.

A moderare l’incontro sarà Luca Bertoli, direttore de “La difesa del popolo”.

L’ingresso è su prenotazione

Sold out!

Data

Dic 09 2021
Expired!

Ora

18:30

Costo

Free

Luogo

Centro Universitario
Padova - via Zabarella, 82

Organizzatore

Popoli Insieme
Email
arubbo@popolinsieme.eu
X
QR Code

Condividi

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.